L’ultimo aneddoto

È che la Olivetti non c’è più. Qualcuno sa dire perché?

Terminano qui i Ricordi di Beppe, con una domanda che molti di noi si stanno ponendo da anni. Le risposte che ci siamo dati sono molte e diverse sono le interpretazioni di quanto accaduto nei periodi storici in cui possiamo suddividere le vite della “nostra” Olivetti:

  • dalla nascita fino al 1960 (il primato nei prodotti per ufficio e l’espansione mondiale)
  • dal 1961 al 1977 (le crisi finanziarie, dalla meccanica all’elettronica e ai sistemi)
  • dal 1978 al 1996 (il periodo debenedettiano, la leva finanziaria vs. il progetto industriale, le telecomunicazioni)
  • dal 1997 al 2003 (lo “spezzatino”, i “furbetti del quartierino”, la crisi di strategia, la scomparsa dal listino di borsa).

Mentre sulle prime fasi sono stati sparsi fiumi di inchiostro, poco si è scritto sino ad ora sul declino e la scomparsa dal mercato.

Verrà il giorno in cui emergeranno giudizi storici più sereni e obiettivi di quanto non siamo in grado di anticipare oggi.

Nel frattempo, resta intatto l’amore e il ricordo che ci accomuna ogni volta che ci incontriamo.
olivettiani.org

Per i lettori pazienti che ci hanno seguito sino a qui: se volete scaricare l’intero libretto in formato PDF stampabile (17 x 24 cm) lo trovate qui

(torna all’inizio della storia)