l

REGISTRATI

Registrati anche tu al gruppo olivettiani e potrai ricevere la nostra Newsletter!

U

Il progetto Olivettiani

www.olivettiani.org” è un progetto che si propone di raccogliere e collegare fra di loro, su base individuale e volontaria, quanti, nel corso della lunga vicenda di Olivetti, hanno partecipato con orgoglio, passione, dedizione ad un’avventura fra le più entusiasmanti del panorama economico e industriale del nostro Paese, e non solo.

L’idea è nata nel febbraio 2008, quando alcuni di noi, ritrovandosi in occasione di una delle manifestazioni per il centenario della fondazione della Società, hanno pensato di organizzare un raduno di vecchi colleghi. Un ritrovo fra persone che magari si sono perse di vista negli anni, ma conservano un grato ricordo di tante battaglie combattute insieme. Gli ex-colleghi Olivetti sono stati anche degli amici e hanno maturato un senso di cameratismo e di solidarietà che non si perde negli anni.

Così questo piccolo “Comitato Promotore” cui si sono aggregati di tanto in tanto altri colleghi sempre prelevati dal “vivaio”, ha incominciato a costruire un archivio di nomi che ha superato rapidamente il migliaio, a far circolare l’idea, a diffondere una newsletter informale di aggiornamento sull’iniziativa e ad organizzare il primo incontro. Questo si è svolto a Milano sotto forma di un ritrovo conviviale nell’autunno dello stesso anno con la partecipazione di più di 150 colleghi.

Da allora si sono tenuti altri raduni con partecipazione numerosa. Ma soprattutto l’idea iniziale si è progressivamente ampliata. Abbiamo subito capito che volevamo e potevamo fare di più. Per quanto piacevole, un incontro di “ex” rischia di finire in un “amarcord” nostalgico, un po’ sterile, venato di quella tristezza che contrassegna i raduni dei reduci.

Abbiamo dunque nel corso degli anni:

  • arricchito la newsletter periodica che ospita ora anche notizie, recensioni, contributi di Olivettiani e altre informazioni di interesse;
  • creato un sito, che consente fra l’altro agli ex-colleghi di mantenersi in contatto anche per scambiarsi idee e informazioni su una grande varietà di argomenti.

In questi anni naturalmente il plotone degli Olivettiani, e soprattutto degli Olivettiani attivi, si è assottigliato: età, malanni, interessi diversificati, inevitabilmente anche qualcuno che è mancato. Siamo una specie in via di estinzione, che vale la pena di proteggere. La spinta ideale originaria non si è esaurita: lo spirito e l’orgoglio aziendali, il desiderio di ritrovarci e di valorizzare tutti insieme una identità e un carattere che ci accomunano sono sempre vivissimi. Così come ci teniamo a trasmettere i nostri valori alle nuove generazioni.

C’è bisogno che tutti teniamo viva la fiammella. Nella nostra iniziativa non c’è alcun carattere di ufficialità. Si tratta di un gruppo nato spontaneamente   da gente che – come ha detto con arguzia e saggezza qualcuno di noi – ha dato gambe, braccia e cervello ad un’azienda protagonista di una grande avventura. Né c’è mai stato alcun coinvolgimento ufficiale di enti o istituzioni che si richiamano alla Olivetti.

Simpatia e apprezzamento, certo, e costanti contatti ad esempio con l’Associazione Archivio Storico Olivetti, l’Associazione Spille d’Oro, la Fondazione Adriano Olivetti, la Fondazione Capellaro e il Museo Tecnologic@mente, e Olivettiana, un’altra realtà dell’ex-pianeta Olivetti che aggrega colleghi soprattutto sul piano delle iniziative culturali. Ma nulla di più.

Sappiamo anche che ci sono altri “ex” che in Italia e all’estero si sono costituiti in gruppi spontanei, caratterizzati dall’appartenenza a una consociata o a un settore aziendale. Oppure collegati all’interno di gruppi specifici nelle ormai onnipresenti “reti sociali” come LinkedIn o Facebook

Non ci sfugge però che gli ex-Olivetti ancora in circolazione debbano adoperarsi per riunire idee ed energie e sentirsi chiamati a raccolta per non far svanire ideali, valori, promesse per il futuro. Coinvolgendo ovunque possibile le giovani generazioni a partire da figli e nipoti.
Questo oggi uno dei nostri obiettivi